Dragonero Bonelli Wiki
Advertisement
Saul Jeranas

Saul Jeranas, il cui vero nome è Shiverata, è un Luresindo che ha tentato di distruggere il Grande Divieto nel Varliendàr e riaprire il portale che permise nei tempi antichi l'invasione del mondo di superficie da parte degli Abominii.

Saul Jeranas ha cercato di distruggere il Divieto due volte. La prima volta venne sconfitto da Alben, che lo gettò nel Grande Vuoto, pensando di ucciderlo. La seconda volta è stato sconfitto da Ian Aranill, che uccise il Drago che aveva evocato e su cui aveva riversato tutta la sua magia.

Gettato nel Grande Vuoto da Alben, Saul Jeranas finì nel Mondo degli Abominii, dove non morì. Invece, fu corrotto dalla magia degli Abominii e trasformato in una creatura oscura. Dopo diversi anni, riuscì a ritornare nel mondo di superficie, nel Varliendàr, dove cominciò a distruggere gli Obelischi di sangue di drago pietrificato, che mantenevano intatto il Grande Divieto. Il crollo degli obelischi venne notato da Alben, che organizzò una missione per ripristinare il Divieto, tramite la rigenerazione della Foresta nera. In questa missione, coinvolse Ian Aranill, l'ultimo Varliedarto ancora presente nell'Erondàr. Quando l'obiettivo di Alben stava per essere raggiunto, Saul Jeranas, in un estremo tentativo di fermarlo, evocò un drago, su cui riversò tutta la sua magia per poterlo controllare. Tuttavia, la spada di Ian, Saevasĕctha, reagì alla presenza del drago, vibrando e illuminandosi. In seguito a ciò, il drago riottenne il controllo di sé stesso, smise di attaccare Alben e decise di affrontare Ian. Grazie agli insegnamenti di suo nonno e al potere del cattura-drago, Ian uccise il drago. La morte della creatura coincidette con la sconfitta di Saul Jeranas, che si dissolse in un mucchio di polvere[1].

Dopo qualche tempo, Saul Jeranas è stato riportato in vita da Savyna, una sua discepola, per mezzo della Pietra del Buio.

Dopo la revisione della serie (che da "Dragonero" è passata a "Dragonero il Ribelle") si è distinto come nemico principale. Grazie alle sue abilità magiche ha riportato in vita la legione erondariana caduta nella Battaglia dei Ciclopi, preparandosi al conflitto che probabilmente seguirà fra lui e Alben.

Note[]

  1. Dragonero, Romanzo a fumetti (Giugno 2007), Sergio Bonelli Editore.

I Personaggi di Dragonero

Eroi

Ian Aranill - Gmor Burpen - Sera di Frondascura - Myrva Aranille - Alben

Alleati

Aithor Erondàr - Arpione - Arysa - Ayabar - Borge il Rosso - Briana - Darya Faerille - Elara Nomenille - Eliah - Eryana - Ewyan - Freya Maran - Gëzimtar - Herion Eukenill - Hur - Ige Ghenna - Jinza e Kyoden - Keyra - Khail Davenant - Klavert - Leheren - Loenia - Madama Leokinathia - Mahsēnā-Ādhēśa - Mimr - Morvana - Na' Weh - Nahim Erondàr - Radah' El Kremater - Raul Jarras - Rehka - Reykart - Roney - Sheda - Vrill Ausofer - Vrlam Erondàr - Yannah - Yeraban Sarra - Yonhus - Zagor - Zhabèle

Nemici

Arianisha - Atrea - Caen - Dawin - Ecuba - Faccia d'osso - Jerom - Leario - Leto Jayss - Mose Devin - Nhugre - Oda - Oram Thais - Roogha - Saul Jeranas - Savyna - Xara - Zehfir

Advertisement