Dragonero Bonelli Wiki
Advertisement
Pagina Extra Attenzione! Questa è una pagina EXTRA!

"Guardiacaccia imperiali" è un articolo indicato come Extra, perché scritto in gran parte con informazioni ricavate da fonti "esterne" al mondo narrativo di Dragonero. Buona lettura!

Yonhus

Yonhus, sovrintendente dei Guardiacaccia imperiali.

I Guardiacaccia imperiali sono agenti imperiali che svolgono funzione di vigilanza venatoria, cioè si occupano della tutela e della salvaguardia della fauna selvatica nel territorio, tramite principalmente operazioni di sorveglianza e ricognizione.

Non sono propriamente un corpo militare, anche in quanto i membri che ne fanno parte di solito hanno un passato di cacciatori, più che di soldati. I guardiacaccia sono stabili e limitati territorialmente in quanto devono conoscere perfettamente l'area su cui operano, necessitano quindi di una base d'appoggio (un forte o un villaggio), si spostano in continuazione all'interno del loro territorio con missioni di pochi giorni, viaggiano leggeri e veloci.

L'intero perimetro della Foresta Vecchia comprende numerosi fortini, base dei Guardiacaccia imperiali[1].

Note[]

  1. Dragonero 22, L'uomo delle foreste, Sergio Bonelli Editore.

Corpi militari, Gilde e Ordini di Dragonero

Corpi militari

Cacciatori imperiali - Cavalieri Candaryani - Dragonieri imperiali - Esercito imperiale - Fanteria imperiale - Guardia cittadina - Guardia Rossa del Vallo - Guardiacaccia imperiali - Guardiani del Buio - Guardiani di sangue - Incursori imperiali - La Cura - Madri guardiane - Magistratura del mare - Magistratura forestale - Messaggeri imperiali - Pirokỳrii - Scout imperiali - Varliedarto

Gilde e Ordini

Benandanti - Bestiarii - Cenobiti Jikima - Cerusici - Chierici - Eleusi - Genii - Gilda dei Mercanti - Gilda delle Lame Nere - Impuri - Luresindi - Mappatori - Monaci Destiniani - Naturalisti imperiali - Negromanti - Ordine delle cacciatrici - Pirati - Reietti - Sindacato dei Nani minatori - Streghe - Stregoni - Tecnocrati

Advertisement