Dragonero Bonelli Wiki
Advertisement
Simbolo Esercito imperiale

Il simbolo ufficiale dell'Esercito imperiale.

L'Esercito imperiale erondariano è la componente principale delle forze armate dell'Impero erondariano.

Il primo comandante dell'Esercito imperiale è l'Imperatore, affiancato da consiglieri nobili e da alti ufficiali, a loro volta coordinati da un "capo di stato maggiore", posizione occupata attualmente dal generale Raul Jarras. Ogni corpo militare è poi organizzato secondo una particolare scala gerarchica:

  • Cavalleria e fanteria
    • Soldato
    • Caporale
    • Sergente
    • Primo Corno o Tamburo Maggiore
    • Porta Stendardo o Luogotenente
    • Capitano
    • Maggiore
    • Aiutante di Battaglia
    • Generale
  • Marina
    • Nostromo
    • Tenente
    • Comandante (dirige una Pattuglia)
    • Ammiraglio (a capo di una Squadra)
  • Macchine (da difesa e assedio)
    • Servente
    • Geniere
    • Capitano di batteria
    • Capitano di linea
  • Guardia cittadina
    • Guardia
    • Brigadiere
    • Maresciallo
    • Conestabile
    • Prefetto

Le formazioni dei vari corpi sono altrettanto strutturate:

  • Cavalleria
    • Reggimento (4 Squadroni)
    • Squadrone (4 Drappelli)
    • Drappello (10 spade o lance)
  • Fanteria
    • Battaglione (6 Compagnie)
    • Compagnia (6 Plotoni)
    • Plotone (20 Fanti)
  • Macchine
    • Linea di tiro (4 Batterie)
    • Batteria (4 Pezzi)
    • Pezzo o Macchina (la macchina singola)
  • Marina
    • Squadra (4 Pattuglie)
    • Pattuglia (4 Navi)
    • Nave (la singola imbarcazione)

La Fanteria può essere pesante o leggera e composta da Spadaccini, Lancieri, Picchieri, Arcieri, Balestrieri e Schermagliatori. La Cavalleria può essere pesante o leggera e comprendere Arcieri, Lancieri ed Esploratori. Sia la Fanteria che la Cavalleria si possono distinguere in Corpi diversi, con un loro nome specifico, per provenienza da una città o da una regione, oppure per specializzazione o per tradizione storica. Ogni unità usa sia il vessillo dell'Impero, uguale per tutte, che il vessillo specifico con il proprio colore e simbolo distintivo.

Esiste anche un ordine specifico di maghi militari, il cui addestramento è segreto e avviene all'interno di una accademia speciale dove i cadetti (che terminano il corso con il grado di Luogotenente) sono selezionati in base a peculiari predisposizioni e incoraggiati a percorrere il "lato oscuro" della magia.

Nell'Impero, il servizio di spionaggio è effettuato dalla Cura, mentre la funzione amministrativa e quella giudiziaria sono svolte dalla Magistratura forestale, Magistratura del mare e dalla Magistratura di sanità.

Note[]

Le informazioni contenute in questa pagina sono ricavate dall'insieme degli albi e dei libri di Dragonero.

Corpi militari, Gilde e Ordini di Dragonero

Corpi militari

Cacciatori imperiali - Cavalieri Candaryani - Dragonieri imperiali - Esercito imperiale - Fanteria imperiale - Guardia cittadina - Guardia Rossa del Vallo - Guardiacaccia imperiali - Guardiani del Buio - Guardiani di sangue - Incursori imperiali - La Cura - Madri guardiane - Magistratura del mare - Magistratura forestale - Messaggeri imperiali - Pirokỳrii - Scout imperiali - Varliedarto

Gilde e Ordini

Benandanti - Bestiarii - Cenobiti Jikima - Cerusici - Chierici - Eleusi - Genii - Gilda dei Mercanti - Gilda delle Lame Nere - Impuri - Luresindi - Mappatori - Monaci Destiniani - Naturalisti imperiali - Negromanti - Ordine delle cacciatrici - Pirati - Reietti - Sindacato dei Nani minatori - Streghe - Stregoni - Tecnocrati

Advertisement