Dragonero Bonelli Wiki
Advertisement
Principi Inferi

Tre Principi degli Inferi, raffigurati nelle pagine di Dragonero - Mondo oscuro #3

Esarca2

Un esarca

I Principi degli inferi, o Esarchi sono degli Abominii di immane potere. Alben li definisce come esseri senza un limite di potenza definito, la cui sola vista può voler dire morte istantanea e contro cui alcuno può pensare di poter avere un confronto. Fanno la loro prima comparsa in Dragonero il Ribelle #24 "Una Ferita nella Terra".

Storia[]

Si sa poco e nulla dei Principi degli Inferi. Vengono mostrati per la prima volta in Dragonero il Ribelle #24, e nel numero successivo ne viene profetizzata la venuta. Infatti, ben presto si ha l'inizio della saga Mondo Oscuro, che si apre con la devastazione di Vàhlendàrt, ad opera di una Nughrachâva (presumibilmente aperta da un Esarca). Da quel momento, iniziano a reggere le redini dell'invasione degli Abominii, verosimilmente pianificandola a grandi linee ed affidando il comando dei grandi gruppi di abominii minori agli Alfieri, loro vassalli.

Caratteristiche[]

Gli Esarchi sono l'autorità assoluta del Mondo Infero. Il loro potere, che parrebbe non conoscere limiti quantificabili, gli permette di capitanare le orde di Abominii. Ciò nonostante non si sono mai mostrati agli occhi di nessuno dei personaggi di Dragonero: solo Ian ed Alben ne hanno visto uno, osservandolo però a distanza, dall'Erondar.

Il loro aspetto è alquanto mostruoso e lovecraftiano, e ci viene dato da sole due vignette in tutta la saga: quella a pagina 33 dell'albo terzo di "Dragonero - Mondo Oscuro", e quella a pagina 56 di Dragonero il Ribelle #28. Come già sopra sottolineato, comandano le orde di Abominii, ma non direttamente: si servono infatti di loro emissari, in genere Alfieri, limitandosi dunque a tramare nell'ombra.

Advertisement